E’ ormai un anno che utilizzo l’instami per registrare gli audio dei miei video. Non so se avete notato ma anche Emanuele ne ha utilizzato uno per i video nel suo canale migliorando notevolmente la qualità del suo audio.

NB: Chiariamo subito che non sono stato pagato per fare questo video /articolo, anzi ho contattato io Instamic proponendo di fare una recensione sul mio canale perché a primo impatto il prodotto mi era piaciuto molto e aveva risolto un problema che avevo da tempo.

La mia opinione

Nel corso del tempo ho avuto vari problemi con l’instamic, sopratutto nel tentativo di utilizzare due microfoni  in contemporanea oppure nel gestire il microfono dall’app.

Iniziamo però dal design: Anche se Simone cioè lo definisce “da medioevo” lo considero un bel design compatto e non brutto anzi. Almeno per quanto riguarda la versione pro nera.
Per quanto riguarda la versione base bianca non posso dire lo stesso. Purtroppo si vede questa patacca bianca durante il video a meno che tu non indossi una maglietta bianca, cosa che non succede spesso.

Il tasto presente sull’instamic è molto difficile da premere e i Led difficili da “interpretare”. Infatti per le prime volte non capivo mai quando stesse registrando oppure quando si stesse spegnendo. Capire la batteria senza l’app è infattibile.

L’applicazione infatti è molto spartana e prima di collegare il microfono tramite bluetooth ci vogliono almeno 3-4 aggiornamenti e ricerche.
Dopo averlo trovato potrete vedere le varie informazioni direttamente dall’applicazione.

La prima volta che ho provato a utilizzare entrambi allo stesso momento è stata durante il Q&A qui sul canale con Simone cioè ed Emanuele, so che ve lo ricordate. Praticamente anche avviando entrambi continuovano entrambi a disconnettersi e anche dopo vari tentativi, solo uno è riuscito a registrare un pezzo del video.

Un altro problema che ho avuto era per il fatto che durante un periodo non sono mai riuscito a collegare l’instamic al telefono fino a dover contattare l’assistenza e scoprire che il telefono doveva avere la geolocalizzazione attiva durante l’utilizzo  per poter funzionare. Sembra fosse una direttiva google per tutte le app o almeno così mi è stato detto.

Il problema invece che ho ancora oggi è che sempre che lo devo usare lo trovo scarico, non avendo usb C mi diventa sempre più difficile trovare un cavo adatto. Ma questo purtroppo è il punto debole nell’avere un microfono che va a batteria, senza fili.