Se hai appena comprato una Reflex oppure una Mirrorless starai sicuramente cercando il miglior modo di utilizzarla per fare le tue fotografie.
Molto probabilmente l’hai utilizzata inizialmente in modalità Automatica oppure hai provato la modalità P e ti sei trovato bene. Ma puoi fare di meglio!

Modalità di scatto manuale - Nelb Rodrigues Blog

La modalità Manuale è la modalità che ti lascia più libertà nel controllo della tua fotografia!

Tieni a mente che non sempre è la modalità più utile! Infatti molto speso ci sono altre modalità semiautomatiche (o semimanuali) che ti lasciano in controllo dei parametri più importanti e lasciano alla camera solo i dettagli come la  Modalità Apertura o Shutter.

I parametri che puoi controlare e che fanno parte del triangolo dell’esposizione sono 3.

  • Tempo
  • Iso
  • Apertura / Diaframma

Tempo di scatto

Il tempo di esposizione o tempo di scatto è il  parametro che ti permette di decidere per quanto tempo la luce colpirà il sensore.
Questo parametro è misurato in secondi e in frazioni di secondo. Regolando i tempi in vario modo possiamo sia congelare meglio la scena che creare vari effetti utilizzando il movimento degli elementi di scena.

In questo caso (foto) il tempo di scatto non è di 100 secondi ma di 1/100 ovvero un centesimo di secondo.
La regola dice che per evitare il mosso causato dal movimento delle nostre mani bisogni stare in un tempo pari o più veloce di 1/(focale) .

Nel caso di un 35mm parliamo di un tempo di 1/35 mentre se parliamo di un 85mm ci riferiamo ad un tempo di 1/85. Ovviamente questi tempi sono fittizi, dovremo usare quelli che più si avvicinano come 1/40 oppure 1/100.

Con tempi più brevi avremo piu possibilità di catturare un attimo veloce ma al diminuire del tempo avremo meno luce che colpisce il sensore.

Fotografando si cerca spesso di avere un tempo ottimale ovvero che permetta sia di catturare al meglio la scena che di far entrare più luce possibile in modo da poter abbassare la sensibilità ISO e avere immagini con meno rumore possibile.

Apertura Diaframma

L’apertura del diaframma è un parametro che va ad influire direttamente sia sulla quantità di luce che può entrare dall’obbiettivo sia sulla profondità di campo finale che avremo.

Infatti con valori più alti possiamo avere profondità di campo più ampie ma faremo entrare meno luce nel nostro obbiettivo.(parleremo della profondità di campo in un altro articolo). Con valori più bassi invece avremo meno profondità di campo ma notevolmente più luce.

Solitamente con questo parametro andiamo a decidere sia quanto vogliamo a fuoco sia che distacco vogliamo dallo sfondo (sfondo sfocato).

Sensibilità ISO

Con questo parametro andremo a modificare la sensibilità del sensore alla luce. Più alto è il valore più sensibile il sensore sarà alla luce rendendo le foto più luminose ma di conseguenza, più rumorose.
La presenza del rumore è un dato di fatto mentre il quanto questo si noti sullo scatto finale dipende da come è costruito il sensore e quanto sia recente.

Andando avanti con la tecnologia i sensori più nuovi hanno una maggiore resa facendo vedere meno rumore sullo scatto finale.

Fotografando, anche se vogliamo avere un effetto “vintage” andremo sempre a preferire un valore ISO più basso e cercheremo di emulare il rumore della pellicola in post.

Andremo anche qui a trovare il valore ottimale in modo da ottenere una foto  “priva” di rumore ma comunque con una luce ottimale per l’esposizione che stiamo cercando.

Conclusione

L’esposizione finale (calcolata secondo un criterio) è un valore che esprime il rapporto che hanno questi 3 elementi in base a come li impostiamo. In base alle nostre impostazioni la foto potrà essere “esposta correttamente” (esposizione 0), sovraesposta o sottoesposta (valori sopra e sotto lo zero).
Toccherà a noi stabilire quale sarà l’esposizione giusta per lo scatto che andremo a fare.

Ricordati che non sempre la modalità manuale è la migliore da utilizzare. Bisogna essere furbi e utilizzare  tutte le funzioni  che la camera offre. Una foto non diventa meno bella perchè è scattata in automatico o in priorità apertura. La modalità con cui scattate può in effetti dire molto sul vostro approccio con la fotografia ma di certo non aumenta o diminuisce il valore dello scatto stesso.

Siate furbi, imparate le funzioni della vostra macchina fotografica, che sia reflex o mirrorless e utilizzatele al meglio per i vostri scatti!